IeFP e Alternanza scuola-lavoro

Discutiamo su questo tema 

Giovedì 24 novembre u.s. nei locali della IUL di Firenze si è riunita la Commissione "Formazione Professionale,IeFP, Alternanza Scuola-Lavoro,. Orientamento ecc." istituita al Direttivo dell'Associazione del 28/9/2016.

Erano presenti Paolo Sciclone, Daniela Venturi, Paolo Collini, Daniele Grabbrielli.

E' stato fatto il punto sulla "Formazione Professionale" sia per quanto riguarda gli IeFP sia per i Professionali di Stato. Le due realtà formative sono intrecciate, in particolare nella Regione Toscana dove il sistema degli IeFP si avvale in maniera preponderante della sussidiarietà integrata, pur con importanti esempi di applicazione della sussidiarietà complementare. Recentemente l'assessorato all'istruzione e formazione professionale e la giunta della Regione Toscana hanno rivisto la normativa sui percorsi IeFP per l'anno scolastico 2016/2017 (vedi  DGR n. 359 del 27/4/2016) introducendo rilevanti novità, quali la previsione del coinvolgimento delle agenzie formative accreditate per lo svolgimento dei percorsi, l'introduzione del sistema duale con particolare riguardo all'apprendistato. Sulla base di una indagine condotta da INDIRE per conto del MIUR si è proceduto a livello nazionale, come previsto dalla normativa alla scadenza del quinquennio sperimentale della Riforma Gelmini degli IPS , alla verifica dell'andamento della Riforma medesima e sarebbe emerso un indirizzo di revisione degli IPS che li avvicinerebbe alle caratteristiche delle scuole serali per adulti. Conseguentemente,  sarebbero reintrodotti i bienni professionalizzanti  con un forte ridimensionamento degli aspetti "licealistici" del percorso in vigore.  In tal modo anche i percorsi IeFP ritroverebbero la loro collocazione naturale negli IPS  mentre i percorsi  IeFP senza apparentamento con alcun indirizzo negli IPS saranno affidati, nella Regione Toscana, alle Agenzie Formative (scolastiche e non scolastiche) secondo una severa mappatura regionale.

Restano comunque i problemi dei percorsi IeFP a sussidiarietà complemetare privi di apparentamento con un quinquennio IPS. A tal proposito, fino da ora, Edaforum dovrebbe proporsi all'assessorato all'Istruzione e Formazione Professionale della Regione Toscana come supporto alla elaborazione del possibile sbocco del percorso IeFP "Operatore del Benessere" (in regime di sussidiarietà complementare) nel quinquennio.

Nell'attesa di conoscere se questi ipotizzati sviluppi si verificheranno a partire dall'anno scolastico 2018/2019, la commissione propone che l'Associazione Edaforum e INDIRE organizzino due giornate seminariali, la prima con finalità conoscitive e la seconda applicative, sulle qualifiche, sulle competenze di lavoro e di conoscenza, sulle problematiche e sulle prospettive dell'apprendistato. Il seminario dovrebbe tenersi nei prossimi mesi e potrebbe svolgersi nella sede della Fondazione Micheletto a Lucca.

Pagine